mirella

Malore fatale per un’ex infermiera. Il marito: “Tradita dalla sanità”

Una visita rinviata, la seconda consecutiva, potrebbe essere all’origine del malore che ha stroncato la vita a Mirella Ottonello, ex infermiera savonese da tempo malata di cuore. Ne è convinto il marito della donna che ha ricordato la rabbia di Mirella per quello che ai suoi occhi può essere sembrato un tradimento da parte di quel sistema sanitario in cui aveva lavorato tanti anni.
Non stava bene Mirella e soffriva per questa sua condizione: su Facebook, quel mondo virtuale in cui tutti ormai raccontano le proprie paure, avevva scritto il 13 gennaio: “La vita è talmente breve bisogna godere di ogni momento che ci viene regalato! Sto facendo di tutto x combattere ogni giorno per poter aiutare anche se solo cn poco i miei figli!spero che si risolva tutto al più presto xké Mi dispiace esser di peso agli altri e a me stessa!”.
Il dolore di essere malata non tanto per se stessi ma per la propria famiglia.
E quella visita saltata all’ultimo momento è stata forse una goccia intollerabile per il suo vaso ormai stracolmo: “Possibile esser trattata come una nullità dalla sanità – ha scritto ancora su Facebook poco prima di morire – mi hanno rimandato l’appuntamento cardio chirurgico già due volte!ma si può esser trattati cosi”.
Poi il malore fatale.