Un giorno sarà possibile “scegliere” ad hoc le caratteristiche dei propri figli

Gli studiosi del Mit (Massachusetts Institute of Technology) sono convinti che si stia sempre più avvicinando l’epoca in cui sarà possibile “scegliere” le caratteristiche fenotipiche dei propri figli, dall’altezza al colore degli occhi ad addirittura il quoziente intellettivo.

Ad oggi la Genomic Prediction offre un servizio basato su una combinazione di modelli matematici e test del Dna che dà vita a una diagnosi preimpianto, attraverso cui conferisce un punteggio statistico in grado di indicare la probabilità che l’embrione possa avere malattie dipendenti da un unico gene, come la fibrosi cistica. Per quel che concerne patologie più complesse, come il diabete di tipo 1, la schizofrenia o l’osteoporosi, invece, gli studi sono ancora in atto, dal momento che i risultati raggiunti finora conferiscono statisticamente più possibilità che certezze: implementando e arricchendo le ricerche in merito, però, si stima che un giorno (neanche troppo lontano) si potrebbe addirittura riuscire a preparare un dossier genomico di ogni embrione, che per allora potrebbe anche essere facilmente controllabile e manipolabile.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.