Pacemaker, una ricerca conferma la possibilità di riutilizzarli

Pacemaker “usati” ma come nuovi: dei medici messicani sono riusciti a riutilizzare con successo (dopo una dovuta e accurata sterilizzazione) alcuni apparecchi su pazienti che avevano bisogno dell’intervento ma non potevano prendersi carico del costo.

Al congresso annuale della Mexican Society of Cardiology di Guadalajara è stato presentato pochi giorni fa uno studio sull’argomento, a cui hanno preso parte anche alcuni esperti dell’Esc (European Society of Cardiology). In paesi come il Messico, dove circa il 44% della popolazione vive in povertà e non ha accesso ad un’assicurazione in grado di coprire i costi degli interventi, i risultati di questa ricerca aprono alla medicina un mondo pieno di possibilità.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.