Test tubes laboratory DNA helix model

La “chirurgia chimica” potrebbe fermare l’anemia mediterranea prima che si manifesti

Uno studio cinese ha corretto per la prima volta l’errore genomico che provoca l’anemia mediterranea: modificando tramite “chirurgia chimica” (in grado di effettuare il cosiddetto “taglia-incolla” del Dna) i geni di un embrione umano gli studiosi sono, infatti, riusciti a trasformare una delle basi azotate da G a A (con le relative corrispondenze), correggendo così l’errore che porta alla malattia.

Questo nuovo sistema rappresenta una vera e propria innovazione in campo medico, ma chiaramente l’utilizzo di queste tecniche ha anche scatenato un forte dibattito di natura bioetica.