Walnuts with leaf.

Frutta secca per combattere l’obesità

Grazie al loro effetto saziante, il consumo regolare di noci, mandorle, nocciole, pistacchi e noccioline potrebbe ridurre il rischio di sovrappeso e obesità.

Uno studio della Loma Linda University School of Public Health e dell’International Agency for Research on Cancer ha analizzato le informazioni relative alla dieta e al Bmi (Body Mass Index) di quasi 400 mila individui di età compresa tra i 25 e i 70 anni, coinvolgendo 10 paesi per circa 8 anni (1992-2000). Dalla ricerca è emerso che, rispetto a chi non consumava mai frutta secca, coloro che ne assumevano una quantità maggiore hanno finito per ingrassare meno: in questo secondo caso, infatti, si è arrivati a una riduzione del 5% del rischio di diventare sovrappeso o obesi.