pungidito

Malaria mortale, si sospetta un clamoroso errore ospedaliero

Gli inquirenti ipotizzano che la piccola Sofia, la bambina morta di malaria all’Ospedale di Brescia, abbia preso la malaria attraverso un ago pungidito, di norma usato sia per controllare il diabete che per effettuare la goccia spessa, esame utile alla diagnosi della malaria.

Questa ipotesi, avanzata dal dottor Walter Pasini, direttore del Centro di Travel Medicine and Global Health, ricondurrebbe il contagio al periodo che va dal 16 al 20 agosto, in cui la bimba si trovava ricoverata a Trento per diabete, proprio quando in pediatria c’erano due bambine con la malaria.