malaria 2

Malaria: la bimba deceduta aveva lo stesso virus di altre due bimbe ricoverate

Sofia, la bimba trentina di 4 anni morta di malaria, è stata uccisa dallo stesso virus che aveva fatto ammalare le altre due bambine presenti nel reparto di pediatria dell’ospedale di Trento, dove la piccola era stata ricoverata prima di essere traferita a Brescia.

Le due bambine, ricoverate a Trento di ritorno dal Burkina Faso, si trovavano nel reparto di pediatria proprio negli stessi giorni della piccola Sofia. Stando alla direttrice della struttura, Nunzia Di Palma, oltre alle due piccole africane in pediatria, anche la loro mamma e un fratello più grande erano ricoverati nel reparto degli adulti: tutti e quattro, comunque, sono guariti e risultano ormai dimessi.  

La stessa Di Palma, inoltre, ha spiegato che, benché il parassita sia lo stesso per tutti e cinque i soggetti (il Plasmodium falciparum), ne esistono comunque diversi ceppi, ragion per cui si rendono necessarie ulteriori analisi per appurare se ci sia una corrispondenza effettiva. L’Iss è stato, comunque, tempestivamente avvisato perché si occupasse subito del caso.

Anche se il contagio fosse avvenuto in ospedale restano comunque da approfondire le modalità, dal momento che al momento non si ha notizia di alcun contatto tra Sofia e gli altri quattro pazienti. La Procura di Trento intanto indaga per omicidio colposo contro ignoti.