ospedale-treviso

A Treviso il centro di riferimento in rete Ue per tumori rari

La Commissione Europea ha nominato l’Unità Clinicizzata di Anatomia Patologica di Treviso, diretta dal professor Angelo Paolo Dei Tos, Centro di riferimento Ue per i tumori rari. Unica struttura diagnostica italiana, è ora partner della rete europea per i tumori rari solidi dell’adulto (European Rare Adult Cancer Network). Il centro è presso l’Istituto Tumori “L.Berard” di Lione dove il 20 e 21 aprile si darà il via alle attività della rete. La nomina arriva dopo una selezione, prima eseguita a livello nazionale dal Ministero della Salute su proposta delle Regioni, poi vagliato dalla Commissione Europea. Complessivamente si tratta di 24 network dedicati alle malattie rare e ai tumori rari che vedranno la partecipazione di 900 unità di assistenza sanitaria specializzate provenienti da 300 ospedali di 26 Stati membri. L’obiettivo, ambizioso, è che entro 5 anni, almeno due terzi dei pazienti con tumori rari siano trattati in un centro della rete Eurocan mettendo quindi in sinergia le strutture di eccellenza per garantire diagnosi certe e cure adeguate.