saccardi

Inaugurati “Aiuto Point” in Toscana, Pisa, Siena e Grosseto

Inaugurato ieri pomeriggio dall’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi l’AIUTO Point dell’ospedale Santa Maria Annunziata a Ponte a Niccheri. Il primo Punto servizi a Firenze, il quarto in Toscana. Nelle settimane passate sono stati inaugurati gli Aiuto Point del Santa Chiara a Pisa, delle Scotte a Siena, dell’ospedale Misericordia a Grosseto. I tre inaugurati finora sono destinati alle pazienti con tumore al seno, quello inaugurato oggi a Ponte a Niccheri è rivolto invece a tutte le forme tumorali. Con Stefania Saccardi, erano presenti al taglio del nastro il direttore generale della Asl Toscana centro Emanuele Gori, il direttore sanitario Roberto Biagini e il direttore del Dipartimento oncologico Luisa Fioretto. “Il valore vero di questo servizio – ha detto l’assessore Saccardi – sta nel fatto che ora la persona viene presa in carico nella fase acuta della malattia e soprattutto in quelle successive, quando proseguono gli accertamenti e i controlli, che saranno svolti nella stessa struttura dov’è iniziato il percorso assistenziale e in modo coordinato. A questi servizi -ha proseguito – le persone possono rivolgersi per qualsiasi problematica, anche di carattere amministrativo, e trovare sostegno e aiuto anche per aspetti, per esempio di tipo burocratico, che sono legati alla malattia. E’ quindi una presa in carico del paziente complessiva, che farà sentire meno sole le persone che purtroppo incontrano e devono affrontare la patologia tumorale”. Saccardi ha poi aggiunto che con questo nuovo approccio potrà essere risolto anche il problema delle liste d’attesa: ora l’assessesorato si sta concentrando sull’oncologia e successivamente passerà all’ambito materno-infantile e poi alle malattie croniche. AIUTO è l’acronimo di Assistenza, Informazione, Urgenze nel Trattamento Oncologico. E’ un Punto servizi dedicato ai pazienti oncologici, per assisterli nel loro percorso, dalla diagnosi al trattamento fino al follow up e sollevarli da tutte le incombenze legate all’organizzazione dei controlli. Da qui a fine giugno saranno circa una trentina gli AIUTO Point che nasceranno nelle 4 aziende ospedaliero universitarie e nelle 3 aziende sanitarie della Toscana. Il Punto servizi rientra tra le azioni individuate dalla Regione per tagliare i tempi di attesa e migliorare il modello di presa in carico del paziente oncologico durante la fase del follow up, ovvero dei controlli a cui i pazienti vengono sottoposti dopo la prima fase di trattamento che ha consentito la remissione del tumore, allo scopo di intercettare rapidamente l’eventuale ripresa della malattia. Con la delibera 1068 del novembre 2016 erano stati assunti impegni precisi sugli interventi da realizzare e sui tempi, che sono stati rispettati. Con l’apertura di questo nuovo servizio anche nella Asl Toscana Centro sarà ulteriormente migliorato il percorso di cura dei pazienti con patologia oncologica. In particolare nel Presidio Ospedaliero Santa Maria Annunziata, si registra il più alto numero di pazienti oncologici in trattamento, anche per la presenza della Breast Unit, terza in regione per casistica, dopo quella dell’aziende universitarie di Careggi e Pisa e del Centro di Riferimento Regionale per il Melanoma.